aforismi di andrea jagher .webmaster   .contatti   .copyright  




 


     .menù
 

VOCI


AUTORI


Gli aforismi riportati in questa pagina sono tratti dal volume di Andrea Jagher "Crisalli di sale" (Zeroundici Edizioni), e sono pubblicati col consenso dell'autore, che ne detiene a tutti gli effetti la proprietà letteraria. Per domande o chiarimenti, o per acquistare il libro scrivere a: andrea.jagher@yahoo.it.


Essere e divenire. In realtà il destino non è che il nostro modo d'essere: nelle scelte che facciamo, dettate dal carattere; nella scelta che gli altri fanno dettata dalla nostra fisionomia caratteriale.

Ri-velare. C'è forse da stupire se per chi svela sia necessario ri-velare?

Del partecipare. Tutto è uno: ma ognuno a suo modo vi partecipa.

Io e "Dio". Impossibile è conoscere l'intero senza così facendo diventarlo: Io ed io.

Circolo vizioso. <...e pensando al suo pensiero...> il cane prese un giorno ad inseguire la sua coda.

Estetica trascendentale. Dalla magia astrologica all'astronomia: l'uomo ha studiato e studia il cosmo per leggervi una risposta al suo destino.

La parte e il tutto. Ogni parte, attuando la propria essenza, contribuisce a realizzare il tutto.

Prospettive storiche. Come lo spazio curvo all'uomo appare piatto, così nel breve spazio di tempo la legge cosmica razionale.

Logica eraclitea. E' il paradosso, legge del terzo incluso, la contradditorietà coesistenziale.

"Dar senso". ...ma non fu forse sogno, tutto ciò che non era e poi un giorno divenne?

Meta-dialettica. Meta-dialettica non è tanto la negazione d'una tesi quanto portare ad un differente punto di vista che la completi rettificandola.

Mente e ambiente. Pure la mente, per poter produrre, abbisogna delle condizioni psico-fisiche adatte.

Punti di s-vista. La soggettività, più che un errore, è un inferiore punto di s-vista.

Pseudo Cartesio. "Penso e pertanto..." mi pento d'essere.

Essere e digerire. L'importanza del nutrimento sulle doti psico-fisiche: a sufficienza è dimostrato dalle api e le formiche.

Apparente verità. Vi son vari modi di mentire ma molti non conoscono che il più superficiale: dir la loro soggettiva verità.

Eroici furori. Cuore e ragione o forse il cuore della ragione?

Psicosofia. L'unifiacazione sensoriale dell'oggetto col soggetto senziente: avviene secondo le leggi dell'attività mentale, modificate dal dato sensoriale. Leggi a-priori solo in quanto a-posteriori nell'interazione filogenetica della vita sensitiva sulla terra.

Rettifica dei nomi. Ai nostri giorni per buono non si intende chi è capace bensì solo chi non nuoce.

Dell'invidia. Il desiderio che in particolare i soldi non rechino gioia, è l'ultima speranza dell'invidia.

Eroici furori. I sei sensi senza ragione sono un "non senso", la ragione senza quelli un castello in aria.

Eros eroico. Vi fu mai uomo, famoso nel suo campo, che non ne fosse appassionato?

Conoscenza riflessa. Come lo specchio riflette se stesso tramite l'oggetto riflesso: così l'uomo conosce se stesso tramite l'oggetto conosciuto.

The end. Ogni civiltà finisce... con la comica finale.

Casa nostra. Quando il governo latita il latitante governa.

Umorismo nero. Cos'è in fondo una seduta spiritica se non la più macabra battuta di spirito?

Allunare. C'è chi sbarca sulla luna...e chi invece a mala pena il lunario.

home