aforismi di mirco stefanon .webmaster   .contatti   .copyright  




 


     .menù
 

VOCI


AUTORI


Gli aforismi riportati in questa pagina sono tratti da vari libri di Mirco Stefanon e sono pubblicati col consenso dell'autore, che ha effettuato direttamente la scelta e che ne detiene a tutti gli effetti la proprietà letteraria.
Per notizie biografiche clicca qui.


Siamo angeli custodi dei nostri demoni.

È inutile annacquare la vita sperando in questo modo di allungarla.

Ci sono diversi stadi nello sviluppo spirituale di un uomo ma molti si fermano allo stadio di calcio.

Un giorno credo in Dio e il giorno dopo non ci credo: ho un'anima con un tic nervoso.

Errare è umano, pentirsi è divino, perseverare nel pentirsi è cattolico.

Come uomo ho ancora molto da imparare dalla vita ma come mammifero mi sento realizzato.

Non basta avere tanti libri, bisogna anche spolverarli.

Polvere siamo e polvere ritorneremo. Ecco una verità che ogni tanto andrebbe rispolverata.

Se spegni le parole, ti ritrovi in un silenzio illuminante.

Nella solitudine del deserto crescono i cactus. Nella frenesia rumorosa delle metropoli gli ictus.

Mi sono stancato di cercare la Verità: le ho lasciato il mio numero di telefono.

Chi si umilia sarà esaltato, chi si esalta da solo ci fa risparmiare tempo.

Continuiamo a bere del pessimo vino preoccupati che i calici siano di cristallo.

L'Amore non conosce le mezze misure: all'inizio ci diciamo tutto, alla fine ci diciamo di tutto.

Nella civiltà dell'auto non si muore: si sparisce dalla circolazione.

A questo mondo c'è chi può permettersi una cena d'affari e chi fa un affare se cena.

Essere sconfitti in partenza ci fa risparmiare un sacco di tempo.

Un giorno correremo più veloci della luce e ci ritroveremo al buio.

Le donne ideali esistono, quello che non esiste è il loro numero nell'elenco telefonico.

La patente te la rilascia il Prefetto, gli incidenti devi procurarteli da solo.

Tutti dobbiamo morire ma questa non è una buona ragione per lasciare incustoditi i passaggi a livello.

Se l'amore è follia, il matrimonio è una camicia di forza.

Quando si prevede un anno di merda i calendari è meglio farli con la carta igienica.

Chi trova un amico trova un tesoro; chi trova l'amico del cuore trova un cardiologo.

Ho una nevrosi classica e ciò da molta sicurezza al mio analista.

Il pianeta è così sovraffollato che siamo costretti a far l'amore uno sopra l'altro.

La TV, se l'accendi, ti spegne.

Si possono stringere amicizie più grandi e durature prendendo il latte dallo stesso lattaio che dalla stessa madre.

Sono sicuro che arriverei prima se solo sapessi in che direzione correre.

Il Futuro è dietro l'angolo che chiede l'elemosina.

Seguire l'esempio paterno è bene, inseguire una top-model è meglio.

Ho meditato a lungo gli insegnamenti dei grandi Maestri e ho imparato che si può sbagliare anche da soli

home