giacomo leopardi

Operette morali

Le Operette morali (libro caro
a Leopardi), son prose di carattere
morale e filosofico, il cui battere
satirico diventa spesso amaro.
Quanto allo stile, riducendo all'osso
il discorso, possiamo ben notare
che l'ironia si sposa al paradosso,
volendo un'idea scettica affermare.



Le Operette morali sono una raccolta di 24 prose e dialoghi di carattere filosofico e morale, di tono satirico ma spesso amaro, composti in massima parte (ben 20) nel 1824. Esse vennero pubblicate per la prima volta nel 1827 a Milano, presso l'editore Antonio Fortunato Stella.
      Vivente l'autore, seguirono altre due edizioni: nel 1834 a Firenze, presso Guglielmo Piatti, e nel 1835 a Napoli, presso Saverio Starita (di quest'ultima edizione, però, fu realizzato solo il primo volume dei due previsti, per via dell'interruzione disposta dalla censura borbonica).
      L'edizione definitiva, a cura di Antonio Ranieri, fu pubblicata a Firenze nel 1845 presso Felice Le Monnier.

Dialogo di Federico Ruysch e delle sue mummie
Cantico del gallo silvestre
Dialogo di un venditore d'almanacchi e di un passeggere
Dialogo di Tristano e di un amico


biografia bibliografia canti operette morali zibaldone pensieri altre opere immagini critica link




giacomo leopardi